Partecipanti, artisti, spazi e organizzazione, tutti assieme abbiamo creato della magia ogni volta che abbiamo condiviso qualcosa e ci siamo lasciati andare. L’arte é stata presente nelle case, nelle strade e nei locali di Benimaclet, a disposizione di tutte le persone che volevano sperimentarla. Il rispetto per il quartiere e per tutte le persone che ci vivono è sempre stata una delle nostre principali prioritá e senza dubbio è la strada che continueremo a percorrere in futuro.

Lasciamo qui alcune scintille dell’esplosione che è stata la 4 edizione del confusion.

Questi sono gli undici principi fondamentali del festival

Accessibilitá Universalitá

Collaborazione creativa

Condivisione

De-mercantalizzazione

Dialogo costruttivo

Libera espressione

Eguaglianza

Inclusione totale

Intensitá

Partecipazione attiva e cosciente

Responsabilitá sociale

Vuoi vivere il festival dall’interno?

Unisciti come volontario, decidi in che cosa vuoi collaborare e pensa a cosa puoi apportare.

Riceviamo opinioni…

Se ti iscrivi ti divertirai un sacco!

Helen Westwater
Helen WestwaterSpazio Rollin’ House e proprietaria della Ola Fresca

conFusión mi ha influenzato facendomi credere maggiormente in quello che faccio, nelle idee che ho e su come queste possano arrivare a trasformarsi in qualcosa di reale.

Alex Martí
Alex MartíVolontario confuso

Mi è piaciuto molto partecipare alla preparazione delle scenografie in strada, è stato un momento molto creativo e una possibilità di interagire con gli spazi urbani.

Miriam Celades
Miriam CeladesVolontaria confusa

Tra quei labirinti pieni d’arte dimenticavo gli obblighi di ogni giorno, mi sentivo libera e avvolta in tanta “confusione”.

Carmen Sogues
Carmen SoguesVisitante del festival

Sarebbe giusto dire che c’è stato un prima e un dopo conFusión nella mia vita…e sì questo è quello che dirò.

Nel-lo Royner
Nel-lo RoynerMusicista

Il contatto con la gente durante il festival è ciò che ci ha dato la spinta e la forza per creare un Laboratorio di Fabbricazione aperto al pubblico.

Laboratorio de Fabricación
Laboratorio de FabricaciónSpazio

Dal bancone del Chico Ostra ho visto nascere il festival e ho conosciuto la gente dell’organizzazione. Provo ammirazione per un gruppo di persone che lavora cosi tanto nell’ombra in maniera cosí altruistica e che collabora ogni anno, in questo modo, allo sviluppo di un quartiere.

Raquel Tamayo
Raquel TamayoPropietaria Chico Ostra

Grazie alla esperienza nella organizzazione ho deciso di riprendere a produrre e montare video.

Diana Tejero
Diana TejeroVolontaria confusa

Condividiamo novità…

.